lunedì 11 novembre 2013

Domenica


"Oggi andiamo a scuola mamma?"
"No amore è domenica ..."
"e che facciamo?"
"Oggi vengono gli amici "
"Che bello!!! Che bello!!!"
Io e papaverina scendiamo a piedi, senza passeggino, mano nella mano, per comprare la carne per i piccoli.
Lui e chiccodigrano scendono col treno, mano nella mano, a comprare le vongole per i grandi, facendo passi già conosciuti in impronte di famiglia.
La famigliacattivasolonelleapparenze porta dolcezza racchiusa in una torta a forma di cuore (dico a forma di cuore!!!) e nei suoi bambini che ti abbracciano appena sei a tiro di schioppo.
La famigliaraggiodiluna porta colori, la croccantezza dei calamari, un libro speciale solo per papaverina e l'amore per chiccodigrano.
Papaverina mangia tutto quello che le capita sotto mano, raggiodiluna si fa fuori mezzo cocco in 5 minuti, chiccodigrano ha una fame che mangerebbe tutti i bimbi intorno, cerbiatta (per me non sarà mai la jena) si siede a tavola con i bimbi grandi anche se ha già mangiato a casa, il vandalo ci stupisce tutti per l'inappetenza e si nutre solo di abbracci, trenini e giochi.
Smarties ovunque, dolci e di collana.
Noi grandi parliamo ...
Si, riusciamo addirittura a parlare e finiamo come al solito a dare addosso alla miadolcemetàtuttadunpezzo, che vaneggia di fughe in Brasile, ma tanto per fortuna resta sempre qua e i piccoli curano le sue ferite con sguardi d'amore.
L'amicacattiva è a dieta, mangia solo insalata mentre io e mammaluna "ci sfondiamo anche stavolta" di cibi che sanno di buono. 
Papàcielodinotte costruisce sculture in plastilina e rapisce grandi e piccini con questo dono.
L'amicocattivo ha un sorriso che brilla sotto il suo silenzio, sembra felice. 
Lamiadolcemetàtuttadunpezzo li sfrena in un secondo con la lotta dei cuscini e li placa nello stesso tempo con la forza di "Ralph Spaccatutto"  ... e noi 6 ci fermiamo lì a guardarli ... belli come poche cose al mondo, uno accanto all'altro che si cercano, si toccano, si respingono.
10 piedini in fila


e da quel momento in poi non riusciamo più a notare altro
neanche le secchiate di pioggia che invadono il nostro terrazzo.
E io mi sento a casa.


2 commenti:

  1. che bello.
    sembra quasi di essere stati lì con voi...

    RispondiElimina
  2. Perchè tu hai una straordinaria capacità immaginativa v.

    RispondiElimina